Campionato 2016/17

ARCI Canaletto – CSI Ameglia 66-63

Sul legno di via Parma è di scena una delle partite più attese della regular season, quale è la replica della finale playoff dello scorso anno contro il rinnovato CSI Ameglia. Gli ospiti sono privi di Bambini e, per il primo tempo, di Carmignani, ma anche noi quanto ad assenze non scherziamo, col capitano Sanco ancora knockout da Montecatini e Pippo ancora debilitato dai guai muscolari.

Si preannuncia una battaglia senza esclusione di colpi, e coach D’Amelio prova ad inaugurarla come con Montecatini: zona fronte pari. I risultati non sono esattamente quelli di Pieve, con Poggi e Tono (11 punti nel primo quarto) che sforacchiano a più riprese la retina locale, mentre in attacco andiamo subito in difficoltà realizzando la miseria di 5 punti in 4′: Ameglia ringrazia e vola sul 5-11 del 4′. L’ingresso di Ciuffone Ciuffardi, che si presenta sul parquet con cinque punti di fila, e le consuete, letali incursioni di Lorenzoppi sembrano poterci sbloccare, tanto che chiudiamo il primo quarto a contatto sul 18-20.

Potrebbe essere il preludio a un secondo quarto in cui ci prendiamo la scena, complici anche le percentuali ospiti che, fisiologicamente, scendono dopo le 4 triple del primo quarto; Capaccioli e Duranti però lanciano il CSI su un altro mini allungo (23-29 al 15′) Il gioco si fa duro, e allora è il momento di Nicco Bencaster, che come al solito ci mette un’energia indescrivibile in difesa, e di King Carlo I, che lotta coi tiri liberi ma griffa metà dei punti canalettesi nel secondo quarto.
Tuttavia sprechiamo troppe occasioni di mettere il naso avanti, e complici anche molti fischi arbitrali contestati (tra cui un tecnico a Nardini) inizia a serpeggiare un certo nervosismo tra gli uomini in giallorosso. Ameglia può quindi allungare di nuovo, arrivando sul 32-39 di metà partita con cinque punti consecutivi di Grassi.

A ridosso dell’intervallo arriva anche Carmignani a dare manforte alla truppa ospite, mentre quella locale è seriamente falcidiata dai falli, specie quando a inizio terzo quarto viene chiamato il quarto al Nardo. Al 26′ il punteggio sorride ancora ai colori del CSI (40-48 dopo l’ennesimo viaggio in lunetta, stavolta con Tono) Non sembra essere giornata per gli esterni, col tiro che non entra (emblematico il primo tempo di un Mirko abbandonato dal suo piazzato) e un altro tecnico chiamato al Lore, così ce la giochiamo sotto canestro, cavalcando la giornata di un Carlo che sta vincendo il duello con Carmignani. La terza frazione di gioco si conclude sul 49-51 con Frio che torna a segnare dopo una lunga guerra col ferro; siamo sempre lì, ma non riusciamo a piazzare la zampata del sorpasso.

Sul 61-56 del 35′ segnato ancora da un Tono devastante, pur avendo perso il feeling coi seiesettantacinque, sembriamo non averne più. Ci vuole qualcosa che dia la scossa, un coniglio dal cilindro, il colpo da maestro: Stefanone Nardini, puntualmente, esegue.
Tripla, e partita di nuovo in equilibrio.
Stavolta gli ospiti accusano il colpo, noi ci stringiamo nella nostra zonaccia costringendoli a tirare da fuori (zero triple per il CSI nel quarto) e con pazienza e tenacia arriva il pareggio col canestro del 61 pari di Bencaster, e quindi, finalmente, dopo 38 minuti, il sorpasso con i due liberi di Carlo.
Capaccioli non vuole arrendersi e riporta avanti i suoi, ma è l’ultimo sussulto di Ameglia; Lorenzo dalla lunetta ci riporta avanti, e la difesa induce il CSI a non trovare il tiro, fino al 66-63 che chiude una gara di un’intensità pazzesca, malgrado sia ancora, solo, regular season.

Come a Pietrasanta, diamo dimostrazione di forza mentale (oggi davvero sembrava che l’imbattibilità in stagione regolare dovesse cadere) in una giornata già difficile dall’inizio a causa delle suddette assenze e della caratura dell’avversario. Altro giro, altra vittoria, PalaSprint ancora inviolato, e dimostrazione definitiva che abbiamo ancora fame.
Non solo a cena.

Parziali: 18-20; 32-39; 49-51

Tabellini

ARCI CANALETTO: Cerea, Artioli, Ciuffardi 13, Crespiani, Zoppi 14, Conti 17, Augustin, Nardini 8, Bencaster 4, Frione 10, Mezza.

CSI AMEGLIA: Poggi 6, Tono 20, Grassi 5, Stakaj 4, Maggiani 1, Carmignani 3, Duranti 16, Capaccioli 8.

— Il Profe —