Campionato 2016/17

ARCI Canaletto – Sport Utility 110-40

Di scena sul pregiato parquet incrociato di Via Parma l’emblema del motto UISP: Sport per tutti. Da una parte i Campioni d’Italia, la formazione più “esperta” della lega (cosa non si fa per non ammettere di essere vecchi…) e dall’altra quella più giovane, Sport Utility allenata da una vecchia (mica tanto più di noi…) gloria del basket spezzino, Coach Bertelà. Ultima partita prima della Supercoppa Italiana a Montecatini di sabato 03/12 vs Racing Montecatini.

La partita nel suo complesso ha poco da dire dal punto di vista tecnico, il divario fisico è troppo elevato e i parziali sono li a dimostrarlo. 

Frione nel pre-partita mi chiede il permesso per poter giocare con il pigiamino dei Vigili del Fuoco come sottomaglia.

Occasione troppo ghiotta per poterlo prendere per il culo nel post-partita. Permesso accordato.

Rotazioni ampie e tutti a referto tranne il Benca che, in non perfette condizioni fisiche, si limita al solito lavoro di routine nella nostra metà campo. Quel lavoro che tornerà utile sabato a Montecatini. 

Serata di rientri, tornano tra i 12 sia il Capitano che il Ciuffo. Il Capitano dopo 42 infortuni, compresi i 6 o 7 dell’ultimo allenamento, parte in quintetto e come se nulla fosse corre più dei giovani avversari.

Il Ciuffo rientra dalla squalifica dei Campionati Italiani e riparte scollinando con estrema facilità la doppia cifra e distribuendo consigli agli avversari:” Uella giovane, non serve che mi fai 10 falli, fanne uno ma fatto bene”….

Non credo che il ragazzo abbia afferrato il concetto….

Nel frattempo l’allineamento astrale, per cui Giove, Saturno e la cima del Parodi sono in linea perfetta, consente a Tarantola di dominare la classifica dei migliori tiratori di tiri liberi della lega con almeno 5 liberi tentati….con un 5su5….

La partita scorre su binari di tranquillità assoluta tranne nell’ultimo quarto dove complice un pò la stanchezza e un pò  la  prematura voglia di farsi la doccia permettiamo qualche canestro di troppo.

Il Frio con il suo vocione da doppiatore di film porno riporta tutti sulla retta via snocciolando un paio di accostamenti Suino-SuaSantità che ci svegliano dal torpore. 

Sul finale di partita il coach mi rimette in campo e sono ghiacciato come un Calippo Fizz, prendo un rimbalzo e potrei partire in contropiede ma non se ne parla. Troppo freddo, dov’è il Lore??Eccolo li pronto a partire e libero da giovani controllori…passo la palla e mi disinteresso di cosa succede…PIIIIIIIIII….arbitro fischia, palla fuori, palla a loro…non capisco…poi mi spiegano…per fermare il Lore le pensano tutte…anche un blocco in movimento….dell’arbitro!!

Da segnalare una manciata di doppie-doppie da parte di alcuni di noi:

  • Zoppi 21+20, 21 punti sbadigliando, 20 canate portate a casa con il sorriso.
  • Pippo 14+10, 14 punti e 10 polemiche: 5 gratis e 5 a pagamento con lo scazzo alla risposta.
  • Cotica 12+16, 12 punti e 16 inviti al ristorante “all you can eat” distribuiti a destra e a manca.

E ora andiamoci a prendere la Supercoppa!!!!

Parziali: 

29-11 / 32-8 / 22-8 / 27-13.

Tabellini:

ARCI Canaletto: Frione 14, Zoppi 21, Sanchini 4, Bencaster, Ciuffardi 16, Perli 14, Nardini 10, Crespiani 8, Tarantola 5, Conti 12, Cerea 6.

Sport Utility: Ambrosini, Cardena 2, Costa 2, Ferretti Incerti 2, Marchi, Mortai, Pietrini 15, Venti 2, Zarulli 7, Gonzalez 4, Cruz Henriquez 6.