Campionato 2017/18

CARRARA LEGENDS – ARCI CANALETTO 55-76

Penultima giornata e ultima trasferta per la regular season del Canaletto in casa dei Carrara Legends, prima dell’ultimo atto della stagione regolare con Lerici e quindi dell’inizio della rumba playoff. Questa volta l’ARCI patisce un po’ di assenze (Bencaster, Bonanni e Carpani che quest’anno proprio non trova pace con ‘sti infortuni) ma è comunque l’occasione per coach D’Amelio per ruotare tutti gli effettivi e tenerli pronti per il gran finale di stagione.

Ambedue le squadre ci mettono un bel po’ per trovare la via del canestro, con le polveri bagnate dalla pioggia torrenziale che si è abbattuta su Spezia e Lunigiana; ad aprire le danze è Lorenzone Zoppi, a proseguire il primo e già decisivo assolo canalettese è un Pippo da 8 punti nel quarto e Nardo con le due triple che inaugurano la contesa, il cui primo quarto si chiude già sul vantaggio in doppia cifra (10-23 al 10′)
Malgrado la gara sia un monologo canalettese, i Legends riescono comunque a mantenere un distacco onorevole con un Lucchi che mette in campo tanta voglia e un Bedini ispirato nel terzo quarto; da parte nostra c’è ampio spazio per Albertini, un gran secondo quarto del Tiscio e l’arrivo ritardato di Jacopo Lanza che appena cambiato insacca la tripla che vale il primo ventello di scarto (15-35 al 14′) A fine primo tempo il vantaggio è più che rassicurante sul 22-51.

Così il terzo quarto vede l’ingresso sul parquet del presidentissimo Tarantola, che festeggia col canestro i minuti in campo e viene anche incaricato del tiro libero successivo al fallo tecnico; malgrado il 100% ai liberi dell’argenteocrinito presidente nella passata stagione, non arriva il sigillo dalla lunetta, ma la trasferta carrarina è comunque un urrà per il 18. Non è così invece per il Profe, che non solo non riesce a sbloccarsi nei cinque minuti finali, ma si perde a più riprese il diretto avversario De Lucia che sentitamente ringrazia e può andare così anche lui a referto. Ho visto ingressi in campo migliori…

Il Canaletto va a sbranare il meritato paninozzo alla chianina sul 76-55 in suo favore che conclude la contesa; domani sera, come accennato, ultimo atto della stagione regolare, e poi carichi a molla per i playoff, che non mi va proprio di perdere il primo campionato da quando ho l’onore di vestire la maglia canalettese.
Quindi, come di consueto, corazon, cabeza y bolas.

(10-23; 12-28; 17-16; 15-28)

TABELLINI

CARRARA: Bedini 7, Botta 5, Baio, Lucchi 8, Begali 6, Reda6, Fantone 4, Medina 2, Ottomanelli 9, De Lucia 2, Vermigli

CANALETTO: Lanza 6, Crespiani 8, Zoppi* 2, Simonelli 6, Tarantola 2, Tiscione 8, Perli 12, Nardini 11, Frione 17, Mezza, Albertini

*no, non è un refuso: per la prima volta, credo, da quando a scuola tirava le cartacce imbucando il cestino della classe in fondo, Zoppi si ferma a 2, il che spiega anche la pioggia torrenziale di cui sopra. Siccome credo che la cosa sia più unica che rara, per le prossime sgambate dell’11 canalettese mi viene solo da dire: si salvi chi può.

Il Profe