Campionato 2017/18

DLF Rocco – ARCI Canaletto 69-60 ( 15a Giornata )

I riflettori di questo turno del campionato UISP di Spezia sono tutti sul PalaGiraffe di Fossitermi per la superclassica tra il Rocco, detentore della Coppa di Lega, e il Canaletto, vincitore degli ultimi due campionati.
A fare da antipastone alla partitissima, la spettacolare gara tra gli Under del Diego Bologna opposti all’Aurora Chiavari; un pubblico degno delle gare di Holly e Benji è stato fortunato spettatore di una battaglia che sembrava una finale di Eurolega, e che ha visto la vittoria degli ospiti dopo un supplementare. Bravi bravi bravi ai fanti in campo, un altro po’ e mi emozionavo più io di voi.

Una volta tanto affrontiamo la contesa con tutti gli effettivi a disposizione, e decidiamo di cominciare con la difesa a uomo; il pronti via vede però una sonora mazzata da parte dei padroni di casa, che come sempre approcciano questa gara come se fosse una finale.
Il bomber Cruz mette dieci punti in 3′ portando immediatamente il Rocco in doppa cifra di scarto (14-4 al 5′) e la capacità degli esterni locali di andare forte a rimbalzo pesa come un macigno sulla gara, tanto che coach D’Amelio decide di giocarsi i muscoli di Carpani per tentare di metterci una pezza. L’ex Follo risponde presente, ma quando sembriamo aver aggiustato un minimo la difesa, sale in cattedra Natali; l’Agent Zero locale imbuca 9 punti di fila e il Rocco vola sul 27-14 di fine primo quarto, impedendoci totalmente di giocare il nostro basket.

Dal canto nostro, ben presto cadiamo nella trappola e iniziamo a forzare conclusioni da fuori invece di costruire con più calma; così dopo 3′ senza canestri da ambo le parti, i lunghi locali ci puniscono dalla media (6 punti per Nafar nel secondo quarto) e noi troviamo poco più di due triple di fila del Nardo. Il primo tempo, in breve, vede un dominio pressochè totale dei padroni di casa: un devastante Morillo sigilla il -21 di fine primo tempo, 44-23, punteggio simile a quello che abbiamo subito nella prima metà di partita dai Red Claws, che era invece 44-22.
Ci si appiglia quindi alla cabala per iniziare a sperare nella rimonta, ma in generale ci si augura che il terzo quarto inizi a vedere in campo il Canaletto dominatore della UISP degli ultimi anni.

La terza frazione di gioco sembra effettivamente iniziare col piede giusto per gli ospiti, che si rifanno sotto e dimezzano lo scarto con la bomba di Lorenzoppi, il 2+1 di Lanza e il layup di Pippo Perli che vale il -10 (47-37 al 34′) Ma invece di iniziare a imporre il nostro gioco, ci disuniamo nuovamente e subiamo ancora una volta sotto canestro, dove Gomez trova una serie di canestri dalla media che rimpolpano lo scarto in favore del DLF; fotografia dell’andamento della gara è il fallo subito da Frione più tecnico a metà terzo quarto, che il Canaletto tuttavia trasforma in un misero 0/3 ai liberi e in un tiro da tre che non vede il ferro. Segno che le occasioni per rientrare ci sarebbero anche, ma proprio non vogliamo sfruttarle; Cruz ringrazia, riprende a mitragliare la retina ospite e con cinque punti di fila ricaccia il Canaletto a -14 sul 59-45 di fine terzo quarto.

C’è da giocarsi il tutto per tutto, e l’ultimo a mollare è Lorenzone Zoppi; il bomber canalettese inaugura con un 5-0 l’ultimo quarto e così l’ARCI, beneficiando anche di un paio di giocate difensive da Bencaster di Bencaster, rientra dopo una vita sotto la doppia cifra di scarto. Avremmo anche più tiri per avvicinarci ulteriormente, ma la storia è sempre la stessa: non costruiamo, cerchiamo iniziative personali e soprattutto prendiamo tiri affrettati, volendo forzare la mano alla sorte. Quando poi viene espulso (almeno a mio parere ingenerosamente) Zoppi a metà quarto periodo, lo striscione del traguardo si fa sempre più vicino per il Rocco, che continua a lottare ferocemente su ogni pallone e, soprattutto, a prendere tutti i rimbalzi. Il finale di partita, così, vede più la differenza canestri che l’effettiva rimonta finale come obiettivo; il Canaletto riesce a salvarla, visto che la gara si chiude tra gli applausi meritatissimi per il DLF sul -9, stesso scarto dell’andata a parti invertite.

A giocare col fuoco, prima o poi, ci si scotta, e così questa volta all’ennesima partenza in sordina di questa stagione non è seguita la rimonta successiva, con l’ARCI che è arrivato al massimo al -7 di metà ultimo quarto con tre liberi del Frio. Il Rocco si prende quindi un successo pesante per gli equilibri di un campionato, quest’anno, particolarmente competitivo; noi torneremo a lavorare sodo, cercando di imporre il nostro gioco invece di fare quello degli avversari, e di arrivare preparati al finale di stagione, quando le partite varranno l’intera posta in palio.
Chiusura puramente personale: che vinca o che perda, FORZA CANALETTO.

Il Profe

Parziali:
(27-14; 44-23; 59-45)

TABELLINI

DLF ROCCO: Natali 9, Stakas 6, Morillo 10, Biasci 1, Battista, Castillo 4, Nafar 6, Cruz 17, Duarte, Val 5, Gomez 9. All. Lamberti

ARCI CANALETTO: Artioli, Carpani 4, Lanza 13, Crespiani 2, Zoppi 13, Simonelli, Augustin, Perli 11, Nardini 8, Bencaster, 2, Frione 7, Albertini. All. D’Amelio