Campionato 2017/18

RED CLAWS – ARCI CANALETTO 73-66

Seconda sconfitta stagionale contro i giovanissimi Red Claws ormai realtà più che affermata del campionato UISP. La gara di andata ci aveva già avvisato che i ragazzi di coach Grassi sarebbero stati duri da affrontare ed infatti lasciamo i 2 punti sul parquet di Via Parma che per l’occasione ci vede ospiti a casa nostra.
Come ormai da tempo ci capita, e sarebbe l’ora di finirla, partiamo molli e con l’atteggiamento di chi tanto sa che alla lunga vincerà. Sulle carte d’identità possiamo fare poco ma non è comprensibile che per iniziare a giocare ci serva ogni volta 10/12 minuti e un passaggio a zona. Lasciamo lì il primo tempo sotto di 7 e il famigerato passaggio a zona ci rimette in partita. Jacopo dimostra subito di essere in quelle sere che ha la mano calda e griffa il suo tabellino con 9 punti. Peccato che un piccolo infortunio lo escluda dal resto della contesa.
Andiamo alla pausa lunga sopra di 2 e con la tranquillità che basti poco per portare a casa la partita. Questa tranquillità ci porta invece a perdere almeno 10 palle in contropiede, sul primo passaggio a difesa schierata ecc. Tutti colpevoli, nessuno che si sottrae a questo suicidio di massa. Perdiamo malamente il terzo tempo 24-10 e soprattutto i Red Claws trovano le chiavi per bucare la nostra zona sia da 3 che in penetrazione.
Nel quarto conclusivo serve uno scatto che non arriva anche perché abbiamo difficoltà enormi ad attaccare la loro di zona. Il nostro semplice gioco si riduce a un paio di ribaltamenti e un tiro da tre punti, non riusciamo mai a servire sotto i nostri lunghi per permettere loro di sfruttare il vantaggio di centimetri.
C’è da svoltare e c’è da farlo subito, già in questa settimana contro Papini e Carrara.

Parziali:
24-17 / 11-20 / 24-10 / 14-18
Tabellini:
Red Claws: Vinci, Travaglio 8, Pipolo 8, Madiotto 12, Scarpa 6, Raggi 6, Rege Cambrin 23, Tripodi, Giambrocono 4, Spadoni 6.
ARCI Canaletto: Artioli, Carpani 2, Lanza 9, Crespiani 2, Zoppi 6, Simonelli, Bonanni 8, Perli 14, Nardini 11, Frione 9, Mezza, Albertini 5.

Nardo